venerdì 3 agosto 2018

La diffida di Giuliano Mignini

Stamattina un amico mi ha avvisato che sul forum “I mostri di Firenze” era stata pubblicata una diffida del dottor Giuliano Mignini riguardante l’intervento di un forumista di nick “anto4pr”, che poi sono io. In sostanza veniva richiesto di rimuovere l'intervento, contenente, secondo Mignini, affermazioni diffamatorie nei suoi confronti riguardo le indagini su Narducci.
Riporto il testo della diffida, credo e spero senza commettere nessun reato, mi si avverta in caso contrario:

SPETTABILI AMMINISTRATORI DEL FORUM “I MOSTRI DI FIRENZE”

Sono stato informato che sul vostro forum è recentemente comparso un intervento di un forumista, la cui schermata vi allego, riguardante le indagini da me condotte sulla morte per omicidio del medico perugino Francesco Narducci.
Nel post in parola, un certo utente “anto4pr” si abbandona a illazioni gratuite e gravemente offensive su pretese “bugie sulle telefonate di Dora” che il soggetto suindicato afferma di avere “scoperto”.
Sempre nello stesso documento, il soggetto sostiene erroneamente che il CT Prof. Giovanni Pierucci, che svolse nel lontano giugno 2002 l’accertamento autoptico sulla morte del medico Francesco Narducci, non sarebbe stato certo della vitalità della frattura del corno superiore sinistro della cartilagine tiroidea del Narducci accertata in sede di Consulenza, tuttavia basta richiamare una delle conclusioni della CT e cioè che “L’obbiettivata frattura del corno superiore sx….che si ritiene avvenuta in vita, rende quanto meno probabile che la causa della morte di NARDUCCI Francesco risieda in un’asfissia meccanica violenta prodotta da costrizione del collo….secondo una modalità omicidiaria” (p. 52), per smentire il forumista “anto4pr”.
Indipendentemente dalle erronee valutazioni a proposito delle conclusioni della CT del prof. Pierucci, ciò che rileva maggiormente nel post di “anto4pr” è una grave attività diffamatoria che lo sconosciuto ha compiuto ai miei danni, qualificando come bugie risultanze processuali che hanno portato ad una condanna patteggiata nel procedimento n. 9144/01/21 RGNER Procura Perugia.
Per tali motivi, mi riservo di proporre querela e/o azione civile contro lo sconosciuto per i danni a me provocati e vi invito a eliminare quanto descritto. Distinti saluti.

Perugia, 02 agosto 2018

Giuliano Mignini

Non sapendo bene se davvero avessi commesso qualche violazione del codice civile nella readazione della manciata di articoli che in qualche modo avevano riguardato Narducci e in genere la pista esoterica, mi sono affrettato a rimuoverli, ripromettendomi di esaminarli ben bene con l’aiuto di un legale prima di riproporli eventualmente purgati di tutto quanto potrebbe essere interpretato come diffamazione e non diritto di cronaca. Intanto però ho intenzione di rispondere ai due appunti che il dottor Mignini mi fa con il suo scritto, quello sulle strane telefonate di minaccia all’estetista e quello sulla vitalità della lesione al corno tiroideo sinistro di Narducci.
Riguarderò a breve le carte in mio possesso, e se mi accorgerò di aver compiuto errori di valutazione chiederò volentieri scusa. In caso contrario riproporrò tal quali le mie considerazioni, s’intende, dopo aver ricevuto il necessario conforto del parere di un avvocato, poiché la mia intenzione è soltanto quella di ricostruire la vicenda da un punto di vista storico, non certo quella di lasciarmi tentare da dispute legali.